Articoli e News

mar082023

Stralcio cartelle fino ai 1000 euro

La legge di Bilancio 2023 prevede l’annullamento automatico, senza alcuna richiesta da parte del contribuente, di taluni debiti affidati all’Agente della riscossione dalle amministrazioni statali, dalle agenzie fiscali e dagli enti pubblici previdenziali, dal 1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2015, di importo residuo fino a mille euro (importo calcolato dalla data di entrata in vigore della legge, comprensivo di capitale, interessi per ritardata iscrizione a ruolo e sanzioni). Di seguito, le ultime novità: 1) è stato prorogato al 30 aprile 2023 il termine per l’annullamento dei debiti...
mar022023

Il reato di sostituzione di persona nei social network

L'art. 494 c.p., che disciplina il reato di sostituzione di persona, stabilisce che "Chiunque, al fine di procurare a sé o ad altri un vantaggio o di recare ad altri un danno, induce taluno in errore, sostituendo illegittimamente la propria all'altrui persona, o attribuendo a sé o ad altri un falso nome, o un falso stato, ovvero una qualità a cui la legge attribuisce effetti giuridici, è punito, se il fatto non costituisce un altro delitto contro la fede pubblica, con la reclusione fino ad un anno." Nel caso di creazione di un profilo virtuale falso, si configura tale reato? Secondo...
mag092022

Minori e giustizia riparativa

Il fenomeno della criminalità minorile costituisce una delle problematiche sociali maggiormente in crescita, con conseguente necessità di predisporre di adeguati strumenti di reazione, che tuttavia non possono concretizzarsi in una mera repressione di queste espressioni di devianza, quanto altrimenti vi è il dovere ad un ascolto e ad una riabilitazione di più ampio respiro. I principi che guidano - e invero devono guidare - la giustizia minorile sono dunque quelli relativi alla rieducazione del minore autore di reato, nell'ottica di un suo efficace reinserimento nella società, alla...

Minori e giustizia riparativa

mag022022

Gratuito patrocinio sempre ammesso, indipendentemente dal reddito, in caso di richiesta di parte offesa da reati connessi alla violenza di genere

A prescindere dalla disponibilità, o meno, economica, l'istanza di ammissione al gratuito patrocinio avanzata dalla vittima del reato di stalking che si costituisce come parte civile nel processo va sempre accolta. Infatti, con sent. n. 16272/2022 la Corte di Cassazione riconferma un orientamento già precedentemente assunto, in base al quale si afferma la piena legittimità dell'art. 76 co. 4-ter D.P.R. 115/2002, stabilente che la richiesta di patrocinio gratuito presentata dalla parte offesa da delitti fondati sulla "violenza di genere" deve essere sempre ammessa, non in considerazione...

Gratuito patrocinio sempre ammesso, indipendentemente dal reddito, in caso di richiesta di parte offesa da reati connessi alla violenza di genere

apr272022

Sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte: necessaria intenzionalità

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 15239/22 ha chiarito che "Il delitto di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte è reato di pericolo per il quale non rileva l'avvenuta emissione, in tutto o in parte, di cartelle esattoriali ma è richiesta soltanto l'esistenza di un credito erariale relativo, per capitale e/o interessi o sanzioni, ad imposte sui redditi o sul valore aggiunto, suscettibile di essere azionato coattivamente; pertanto, la verifica del superamento della prevista soglia di punibilità (superiore a cinquantamila euro) va effettuata al momento del compimento...

Sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte: necessaria intenzionalità

Archivio